Enogastrinomia del lago di garda

Carne e Polenta che per onorare le antiche ricette contadine delle nonne Inoltre il Lago di Garda offre veri e propri Itinerari enogastronomici con Percorsi enogastronomici che dipendono dalla zona. La zona a Nord del Garda, la zona enogastronomica delle Colline del Garda, custodisce sapori incredibili. Le limonaie del Nord producono limoni che nascono e crescono in speciali serre, rendendo celebre l’enogastronomia del Lago di Garda in tutta Italia. Grazie a questa importante risorsa L’Enogastronomia del Garda propone prodotti che derivano dalla coltivazione dei limoni, come dolci e liquori

Il Sud del Lago di Garda invece propone percorsi enogastronomici a base di pesce Parte del pescato viene trasformato in prodotti pronti, come i ravioli al ripieno di lavarello e tinca affumicata o prodotti innovativi come il paté di lavarello e le sarde sott'olio, conservate a lungo sotto sale prima di finire in vasetto. I prodotti ricavati dal pesce di lago sono oggi un simbolo della cucina gardesana, apprezzato in tutto il mondo.

Il territorio compreso tra le provincie di Brescia, Verona, Trento ed il Lago di Garda è famoso non solo per la bellezza del paesaggio che offre durante tutto l’anno, ma anche per essere zona d’origine di importanti vini. Dal Bardolino al Chiaretto, dal Valpolicella all’Amarone, dal Recioto al Lugana, dal Custoza al Marzemino, i vini di questo territorio rientrano tra le eccellenze enologiche italiane.

 L’olio Extra Vergine di Oliva Garda DOP si distingue per il sapore naturalmente delicato e per la sua eleganza. All’assaggio si riconosce per l’armonia delle sue note organolettiche e per gli aromi leggeri ed equilibrati: i profumi di erba fresca, erbe aromatiche, fieno e carciofo, uniti al tipico retrogusto di mandorla, lo rendono unico. Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a Denominazione di Origine Protetta “Garda” provengono dai territori olivati delle province di Brescia, Verona, Mantova e Trento

Sono le limonaie più settentrionali del mondo, dato che si trovano quasi a 46° grado di latitudine: sorgono sulla riva occidentale del lago di Garda, da Salò a Limone, con centinaia e centinaia di pilastri svettanti verso il cielo, ordinatamente allineati e circondati su tre lati da alte mura di pietra bianche. Le origini delle serre di limoni, poeticamente chiamate “giardini ornamentali” risalgono al XIII Secolo, quando la coltivazione di agrumi venne introdotta anche sul Lago di Garda. Nacquero queste giganti “serre” caratteristiche, che servivano a proteggere le preziose piantagioni da eventuali inverni rigidi.

Lista dei migliori luoghi per mangiare intorno lago di Garda
Musica festival,Sagre e degustazioni,Fuochi d'artificio,Feste patronali